Perché Chapman uccise John Lennon

Mark Chapman, l’uomo che uccise John Lennon l’8 dicembre del 1980 e che sta scontando la sua pena nel carcere di Attica (New York State), si è visto respingere per la sesta volta l’istanza per la libertà sulla parola. Durante l’udienza Chapman ha esposto alla Commissione le ragioni che lo hanno portato all’assassinio di Lennon, che era solo il primo di una lista che comprendeva anche Elizabeth Taylor e il conduttore di talk show Johnny Carson. Il risentimento e l’odio che aveva riversato sull’ex membro dei Beatles è già noto, ma in questa sede Chapman, che in carcere ha un lavoro come impiegato della biblioteca legale, ha aggiunto: “Credevo che uccidendo Lennon sarei diventato qualcuno e invece sono diventato soltanto un assassino. E gli assassini non sono nessuno.” Peccato se ne sia reso conto un po’ troppo tardi.

fonti: http://www.nme.com, http://www.bbc.co.uk

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in People

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...