The King’s Speech e la voce di Re Giorgio

Quando nel settembre del 1939 la Gran Bretagna dichiarò guerra alla Germania, Re Giorgio VI invitò i sudditi inglesi a fare affidamento sul loro sentimento patriottico e su tutto il loro coraggio per fare fronte con la giusta determinazione allo sforzo bellico. Lo fece con un memorabile discorso alla radio della BBC, che fu per lui la vittoria di una prima difficile battaglia, non solo perché Bertie (nomignolo di Re Giorgio prima dell’incoronazione, quando era ancora il Principe Albert) si era trovato nella difficile posizione di salire al trono in un momento in cui in Europa soffiavano venti di guerra, ma anche perché lo aveva fatto dopo l’abdicazione senza precedenti del suo popolare fratello maggiore Edoardo VIII e per via di un altro problema che lo affliggeva fin dall’infanzia, la balbuzie. I lunghi silenzi che interrompevano il discorso di quel giorno fatidico non erano pause retoriche, ma interruzioni necessarie per non inciampare nelle parole. Il film The King’s Speech, prossimamente al cinema (imdb), ci racconterà una storia dietro la storia, quella dell’amicizia tra Re Giorgio VI (Colin Firth), e l’australiano Lionel Logue (Geoffrey Rush), terapista del linguaggio, che con i suoi metodi poco ortodossi lo aiutò ad affrontare la balbuzie, anche dal punto di vista emotivo. Il film è diretto da Tom Hooper (Red Dust, Il maledetto United) ed interpretato, oltre che da Colin Firth e Geoffry Rush, da Helena Bonham Carter, nel ruolo della moglie di Re Giorgio VI. La più grande paura per Colin Firth era quella di trasformare Bertie in un personaggio patetico e Tom Hooper ha dichiarato al New York Times che nel film, per quanto sarà mostrata la sua pena, non lo sarà mai fino al punto da non poter essere gestita. La storia, che lo sceneggiatore David Seidler, anch’egli balbuziente, aveva in mente da anni, si incentrerà soprattutto sull’amicizia dei due protagonisti e sui risultati sorprendenti della terapia non convenzionale del dottor Logue, che riuscì ad aiutare un monarca a capo di un immenso Impero a superare le sue più intime insicurezze.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in History, Movies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...