Archivi categoria: Baseball

MLB 11 The Show, ovvero il baseball su Playstation 3

Anno dopo anno, con piccoli e grandi miglioramenti, la serie MLB The Show si conferma un must have per tutti gli appassionati di baseball che hanno voglia di rivivere le imprese dei campioni della Major League. Il gioco, sviluppato da Sony San Diego, si contraddistingue per l’approccio fortemente simulativo e la realizzazione grafica meticolosa e spettacolare. Personalmente consiglio la modalità Road to the Show, che ci consente di creare un nostro alter ego col quale partire dalle minors per arrivare alle World Series, con meccanismi di maturazione e di crescita quasi da gioco di ruolo. La grande novità di quest’anno, a parte l’uso del Move per l’Home Run Derby, è il nuovo sistema di controllo Pure Analogic, tutto basatto sulle due levette del controller PS3…

Nonostante la nazionale di Baseball Italiana sia storicamente tra le squadre più forti a livello continentale, questo sport stenta a guadagnarsi un palcoscenico maggiore nel nostro paese. Non è però un mistero che il Baseball sia lo sport nazionale statunitense (e giapponese), tanto da ispirare numerose pellicole cinematografiche –come non citare Major League con Charlie Sheen o l’Uomo dei sogni con Kevin Costner?-, oltre che spingere 2K e Sony a competere ogni anno…. Read More

via Spaziogames

Lascia un commento

Archiviato in Baseball, Games

Lo Yankee Stadium è come il Louvre e Derek Jeter è la sua Monna Lisa

L’azzardato paragone artistico si deve ad un giornalista del Toronto Star e, nell’attesa che i New York Yankees trovino l’accordo economico con la loro stella Derek Jeter nel suo primo anno da free agent, HardballTalk ne ha preso spunto per alcune riflessioni. Intanto Jeter, nonostante una stagione non esaltante, ha ottenuto il quindo Gold Glove della sua carriera. Un riconoscimento accompagnato da più di una critica, per un giocatore che in fondo il meglio di sé lo dà in battuta e non nel suo ruolo di shortstop

The return to calm and quiet PR-friendly negotiations between the Yankees and Derek Jeter is easily the worst thing to happen this week. Really, wasn’t life much more fun when they were slamming each other in the media? And then, in turn, causing those of us in column-and-blog land to say equally silly things?  Things like Cathal Kelly of the Toronto Star said in his column this afternoon… Read More

via HardballTalk

Lascia un commento

Archiviato in Baseball

MLB: un bilancio della stagione 2010

Con il massimo campionato di baseball conclusosi con la vittoria dei Giants e il mercato non entrato ancora nel vivo, PlayItUsa ci propone un riassunto della stagione appena trascorsa, con un’utile sintesi per ognuna delle squadre…

MLB 2010: riassunto di fine anno Dopo il solito periodo di calma che segue la chiusura della stagione, i riconoscimenti individuali resi pubblici in questi giorni hanno ridestato l’interesse e l’attenzione dei tifosi di baseball già intristiti di fronte all’ennesimo lungo inverno che precede lo Spring Training di marzo. Molti prem … Read More

via Play.it USA

Lascia un commento

Archiviato in Baseball

San Francisco Giants Campioni del Mondo!

Non è stato necessario tornare a San Francisco per regolare i conti con i Texas Rangers. I Giants si sono confermati micidiali in trasferta e nella decisiva gara 5, già in vantaggio per 3-1 nel conto delle vittorie, hanno coronato una stagione indimenticabile espugnando il Rangers Ballpark di Arlington per la seconda volta nelle ultime 3 partite. Sul monte di lancio c’erano di nuovo Tim Lincecum e Cliff Lee, ma questa volta le cose sono andate diversamente da gara 1, quando entrambi avevano ampiamente deluso. A spese degli attacchi lasciati a secco per 6 innings, i due pitchers concedono pochissimo, almeno fino alla parte alta del settimo. Due singoli di Cody Ross e Juan Uribe, seguiti dal bunt di sacrificio perfettamente eseguito da Aubrey Huff fanno sudare freddo Lee, che comunque riesce a mettere strike out Pat Burrell. Con due out e due uomini sulle basi in scoring position è il turno in battuta di Edgar Renteria, che dopo due balls approfitta di una cutter venuta fuori male dal braccio di Lee e con uno swing perfetto segna un homer da 3 RBI. La partita di Cliff Lee finisce qui e quella della sua squadra diventa improvvisamente in salita. Il solo home run di Nelson Cruz fissa il risultato sul 3 a 1 ed è lo stesso Cruz a trovarsi di fronte al closer Brian Wilson nella parte bassa del nono, quando con due out e nessun uomo sulle basi le speranze di sopravvivere dei Rangers sono ridotte al lumicino. Cruz gira a vuoto la mazza, strike out, i Giants vincono le World Series dopo un’astinenza durata 56 anni, vincono per la prima volta da quando la franchigia ha lasciato New York per approdare nella baia. Freakin’ Amazing titola il San Francisco Chronicle, con un malcelato riferimento alla stella Tim “the freak” Lincecum, che ha messo la firma in due delle quattro vittorie che hanno portato il titolo a San Francisco. L’MVP delle World Series è però Edgar Renteria, con due home run, compreso quello decisivo, 6 RBI e una media battuta di .412. Ma il baseball ama le statistiche e quella di Renteria diventa una vera impresa se consideriamo che è stato uno dei soli 4 giocatori nella storia a mettere a segno il punto decisivo della gara decisiva delle finali per ben due volte in carriera, visto che gli era già successo con i Florida Marlins nel 1997. Chi sono gli altri 3? Basta cercare nella Hall of Fame: Yogi Berra, Joe Di Maggio e Lou Gehrig.

3 commenti

Archiviato in Baseball

World Series: Giants contro Rangers

MLB postseason. Alla fine di una stagione memorabile arrivano le finali che non ti aspetti. Le World Series 2010 vedranno affrontarsi i Texas Rangers e i San Francisco Giants, che hanno conquistato i rispettivi titoli di lega eliminando le finaliste dello scorso anno. Dopo che i Rangers si erano imposti sui New York Yankees per 4 gare a 2, col titolo di MVP delle ALCS andato all’esterno sinistro Josh Hamilton, nella notte tra sabato e domenica i Giants hanno battuto 3-2 i dominatori della National League negli ultimi anni, i Philadelphia Phillies, completando la serie sul 4 a 2. Most Valuable Player delle NLCS è stato Cody Ross, che nelle 6 gare ha ottenuto una media in battuta di .350, 3 home run e 6 RBI. Mercoledì cominceranno le World Series all’ET at AT&T Park in San Francisco, con i Giants che avranno il vantaggio del campo nell’eventuale e decisiva gara 7, dal momento che la National League quest’anno si è aggiudicata l’All Star Game per la prima volta dal 1996. Sarà battaglia tra uno dei migliori attacchi, quello dei Rangers, e l’eccellente pitching dei Giants, con un’ERA collettiva dei suoi lanciatori di 3.36. Per la seconda volta consecutiva, l’anno scorso con i Phillies e quest’anno con i Rangers, sarà il mancino Cliff Lee uno dei due lanciatori partenti di gara 1 e dovrà vedersela con Tim Lincecum, the freak, che lancerà per i Giants. Per un’analisi approfondita di quello che dovremo aspettarci da queste World Series vi segnalo l’interessante articolo di Joe Frisaro su mlb.com.

1 Commento

Archiviato in Baseball

Phillies e Rangers pareggiano i conti

MLB Postseason. Dopo che i Texas Rangers hanno battuto i New York Yankees portandosi sull’1-1 nelle ALCS, anche i Philadelphia Phillies, con la vittoria di questa notte, si sono riportati in parità nelle NLCS con i San Francisco Giants, pur avendo perso il vantaggio del campo nella prima giornata. Il risultato finale di 6-1 (mlb.com) si è consolidato nella parte bassa del settimo inning, quando sul punteggio di 3-1 e con le basi piene Jimmy Rollins ha messo a segno un doppio molto profondo da 3 RBI. Ottima la partita del pitcher Roy Oswalt, in un periodo di forma eccellente, che ha riscattato la prestazione sorprendentemente opaca di gara 1 dell’altro Roy, Halladay. L’home run battuto dall’esterno destro Cody Ross è stato infatti l’unico punto che Oswalt ha concesso ai Giants. Ora le due serie si spostano a New York e a San Francisco e, con i risultati di nuovo in parità, il cammino per le World Series appare ancora lungo.

Lascia un commento

Archiviato in Baseball

Texas Rangers per la prima volta nelle ALCS

MLB Postseason. Nella decisiva gara 5 dell’AL Division Series giocatasi al Tropicana Field, i Texas Rangers hanno battutto i Tampa Bay Rays col risultato di 5-1, conquistando per la prima volta nella loro storia la qualificazione alle American League Championship Series, dove incontreranno i New York Yankees. Da segnalare il complete game del pitcher Cliff Lee, con 120 lanci, di cui 90 strikes, 6 hits e un solo run concessi, una prestazione epica che però potrebbe influire sui suoi tempi di recupero in vista delle prossime partite. Il manager Roy Washington ha anche sottolineato come ieri abbia pagato lo stile di gioco aggressivo della squadra, che ha nel baserunning uno dei suoi punti di forza. Basta pensare ai punti segnati da Elvis Andrus e Vladimir Guerrero, entrambi partendo dalla seconda base su due infield grounders. Ian Kinsler ha virtualmente chiuso la partita nella parte alta del nono inning con un home run da due punti e quando, nell’ultimo attacco dei Rays, si è capito che la palla colpita da B.J. Upton sarebbe finita nel guantone di Andrus, Cliff Lee si è lanciato nelle braccia del catcher Bengie Molina, senza neanche aspettare la presa del suo interbase. Tutti i compagni si sono poi uniti all’abbraccio nell’esultanza della più bella delle loro vittorie. Ora le due squadre che parteciperanno alle World Series verranno fuori dagli scontri tra Texas Rangers e New York Yankees per l’American League e tra Philadelphia Phillies e San Francisco Giants per la National League. Si comincia venerdì 15, proprio con i Rangers, già pronti a scendere di nuovo in campo per continuare a stupire.

5 commenti

Archiviato in Baseball