Archivi tag: fumetti

Disney Anni d’oro 11, Zio Paperone e la disfida delle antenne

Il pezzo forte delle ristampe contenute nell’undicesimo numero del bimestrale Disney Anni d’Oro è sicuramente Zio Paperone e la disfida delle antenne, storica avventura scritta da Guido Martina e disegnata da Massimo De Vita. L’edizione originale di questa appassionante sfida tra le emittenti televisive di Rockerduck e Paperone risale al  Topolino n.1181 del 1978, proprio quando in Italia esplodeva il fenomeno delle tv libere (o pirata)…

Fumetti - "Disney Anni d'oro" n°11 E’ in vendita in edicola dallo scorso mese l’undicesimo numero di “Disney Anni d’oro” (196 pagine, prezzo di copertina 6,90 €), bimestrale di casa Disney che ristampa le migliori storie a fumetti Disney delle annate 1970/80, aggiungendo interviste ed approfondimenti inediti interessanti per nostalgici e collezionisti. Ecco più in dettaglio cosa contiene questo numero (#11 – Novembre 2010), con una copertina disegnata per l’occasione da Giorgio Ca … Read More

via AntonioGenna.net Blog

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Comics

Dylan Dog 291 ‘Senza trucco né inganno’, un remake di ‘The Prestige’

Con soggetto e sceneggiatura di Giovanni Di Gregorio e disegni  di Fabio Celoni, l’ultimo numero di Dylan Dog è fortemente ispirato a The Prestige, l’originale film di Christopher Nolan, e vede l’Indagatore dell’Incubo coinvolto nella faida in corso tra due prestigiatori, che si contendono la gloria come miglior mago si semrpe e le grazie di una bella assistente…

Come riportato nell’Horror club, l’albo prende spunto dal film “The Prestige”, di Nolan. Uno spunto corposo, aggiungo io… Una storia carina che sapeva di già visto, ma comunque gradevole nell’insieme. La storia ci porta nel mondo dell’illusionismo e della prestidigitazione – che solo per averla scritta voglio un aumento di stipendio – con due maghi da teatro che si fanno la guerra per cercare di affermarsi come “il migliore di sempre”, tutto ciò porta il nostro indagatore, ammaliato dall’ex valletta di uno dei due illusionisti… Read More

via DDComics

Lascia un commento

Archiviato in Comics

Wolverine: The Best There Is, di Charlie Huston e Juan Jose Ryp

La Marvel presenta una nuova serie a fumetti per Wolverine, disponibile da questo mese negli USA, che promette dosi massicce di azione e violenza. Anche se Contagion, un supernemico sadico, raffinato e molto pericoloso, costringerà Wolverine ad andarci cauto con gli artigli di adamantio, dal momento che…

Wolverine: The Best There Is Scritta da Charlie Huston e disegnata da Juan Jose Ryp, la serie Wolverine: The Best There Is sarà davvero cruenta, almeno secondo quanto promesso (minacciato) dagli autori. Lo stile ricco di dettagli dei disegni di Ryp, che Huston ha disperatamente voluto al suo fianco, renderà il tutto spettacolare e iperrealistico. Ma nonostante il tripudio di violenza e di sangue, Wolverine dovrà andarci particolarmente cauto con i suoi artigli di adamantio. … Read More

via linkaland

Lascia un commento

Archiviato in Comics

Il Mitico Thor nelle antologie Marvel Masterworks e Collection

The Mighty Thor divenne “mitico” nell’edizione italiana, con un’assonanza preferita alla traduzione letterale “possente”, ma comunque significativa, considerando la derivazione del personaggio dalla mitologia nordica. Questo mese Marvel Italia ripubblica le primissime e avventure del Dio del Tuono, comprese quelle di Journey Into Mystery, la serie di albi su cui Thor fece la sua prima apparizione. Se siete indecisi sull’acquisto, leggete prima Latveria is for Lovers

Il martello degli dei Prendo in prestito il titolo della biografia dei Led Zeppelin per parlare delle uscite antologiche sul Dio del Tuono che si succedono in edicole e fumetterie in queste settimane. Ovvero: il Marvel Masterworks e il primo albo della Marvel Collection a Thor dedicata, presto disponibili anche in un comodo pacco regalo. Bello no? Si, è una bella proposta e valgono le stesse considerazioni entusiastiche già fatte mesi fa sulla gemellare Collection di … Read More

via Latveria is for lovers

Lascia un commento

Archiviato in Comics

La Marvel recupera gli inediti, si comincia con il Doctor Strange

La riscoperta è avvenuta durante un trasloco dai vecchi uffici e la quantità e qualità del materiale è stata sorprendente. Si tratta di storie completate dagli autori e ancora inedite, magari perché facenti parte di progetti accantonati, che la Marvel pubblicherà in una nuova serie, a partire da febbraio con il numero Doctor Strange: From the Marvel Vault

Doctor Strange inedito, direttamente dal Marvel Vault La Marvel ha annunciato la pubblicazione di alcune storie inedite, commissionate e spesso completate dagli autori negli anni scorsi, che non avevano ancora visto la luce e che sono state riscoperte in occasione di un recente trasferimento degli uffici. Si comincerà il prossimo febbraio con Doctor Strange: From the Marvel Vault, un’avventura scritta da Roger Stern e disegnata da Neil Vokes, risalente al 1998 e originariamente prevista nel corso di … Read More

via linkaland

Lascia un commento

Archiviato in Comics

Una miniserie per il ritorno di Carnage

Cletus Kasady, in arte Carnage, uno dei più temibili e psicotici supercriminali dell’Universo Marvel, ritorna in una miniserie tutta per lui scritta da Zeb Wells e disegnata da Clayton Crain, per la prima volta insieme in un progetto comune. Per fronteggiare il ritorno del villain dall’oltretomba Spider-Man e Iron Man dovranno unire le loro forze, ma se ritroveremo Carnage col suo stesso costume, nato da una parte del simbionte di Venom, questa volta i suoi istinti omicidi saranno accompagnati da molti conflitti interiori. La miniserie in 5 parti, della quale è disponibile una preview su newsarama, vedrà Tony Stark venire fuori da un periodo difficile, occasione per il nostro Spidey di sfoderare il suo umorismo per risollevare il morale del compagno. Ma ci sarà anche molta azione, ha promesso Wells, perché il nuovo Carnage avrà pure una personalità più complessa, ma non sarà per questo meno pericoloso.

Lascia un commento

Archiviato in Comics

L’influenza di H.P. Lovecraft sui comics

Nel corso della West Hollywood Book Fair si è tenuto un dibattito con la partecipazione degli autori di fumetti Mike Mignola, Steve Niles e Hans Rodionoff, che hanno discusso dell’influenza esercitata da H.P. Lovecraft sugli horror comics. In particolare Hans Rodionoff, sceneggiatore della serie Lost Boys, ha ricordato il suo primo incontro col maestro, quando da piccolo, nelle serate al campeggio, sfidato da un amico di famiglia, si rannicchiò nel sacco a pelo e con l’aiuto di una torcia lesse uno dei suoi famosi racconti brevi. Fu l’inizio di una travolgente storia d’amore. Mike Mignola, l’autore di Hellboy, e Steve Niles, che ha scritto le storie di 30 Days of Night, hanno illustrato come l’esempio di Lovecraft sia stato fondamentale per le loro opere. Mignola ha evidenziato come lo scrittore di Providence abbia in un certo senso reinventato la paura, che prima aveva essenzialmente una matrice religiosa, dandole una veste mitologica, cosmica, incomprensibile e terrificante. Il lettore di oggi ha ormai acquisito una sorta di sensibilità lovecraftiana nell’approccio alle storie dell’orrore. Per Steve Niles soltanto il Richard Matheson di Io sono leggenda ha avuto un’influenza paragonabile a quella di Lovecraft, riconoscendosi in entrambi maestri quella capacità di sorprendere il lettore con situazioni troppo spaventose da immaginare. “I mostri classici” ha commentato Rodionoff “avevano regole di condotta, e anche modi nei quali poter essere uccisi, talloni di Achille. I mostri di Lovecraft no. Per lui non c’era alcuna forma di salvezza.” A quel punto Mike Mignola ha aggiunto: “La tua unica speranza con Lovecraft è che lui non si accorga di te!” Questo lo sapeva anche il nostro Dylan Dog, che più di una volta nelle sue storie ha reso omaggio al maestro del terrore.

fonte: www. comicbookresources.com

1 Commento

Archiviato in Comics