Archivi tag: narrativa

La caduta dei giganti. Intervista a Ken Follett

La Centuty Trilogy di Ken Follett coprirà un periodo che va dalla Prima Guerra Mondiale alla caduta del muro di Berlino, quel secolo breve che fu già scelto come arco temporale da Eric Hobsbawn. Parlando di Fall of Giants, Follett ha confessato la sua voglia di romanzo storico, questa volta lontano dall’epoca medievale, ed ha parlato della collaborazione con otto storici, dell’inclusione nel romanzo di personaggi come Lenin o Churchill e, in generale, di quel respiro internazionale che ha cercato di dare a questo grandioso affresco di un’epoca…

If there is one book, overall, that we could recommend to read this fall, it would hands down be Ken Follett’s ambitious new novel, Fall of Giants . Granted, we are a total sucker for historical fiction AND the early 20th century just happens to be our favorite time period… But regardless, this first volume of the Century Trilogy is absolutely outstanding. Many first fell in love with Follett while reading his international… Read More

via Seattlest

Lascia un commento

Archiviato in Books, History

“Freedom”, il nuovo romanzo di Jonathan Franzen

Fenomeno letterario dell’anno, Freedom, il romanzo che racconta le vicende di una famiglia del Midwest, i Berglunds, ha conquistato il pubblico e la critica americani, facendo anche finire Jonathan Franzen sulla copertina del Time. Un libro che, come recita la quarta di copertina, cattura le tentazioni e il fardello della libertà, i fremiti dell’adolescenza e i compromessi della mezza età. Vi propongo un’ottima recensione dal blog Literal Life (in inglese)…

Freedom ~ Jonathan Franzen Back in late-August, early-September I read quite a few novels and had planned a string of reviews. One of those books was Jonathan Franzen’s recent release Freedom. I wanted to offer insight for the novel and, perhaps, for Franzen as well. Then, as I am sure much of the Western World is aware, Oprah announced her newest book club selection: Freedom. What the hell? Between the global excitement over a new Franzen novel and the Oprah endorsement, … Read More

via Literal Life

1 Commento

Archiviato in Books

“Il deserto dei Tartari” e l’attesa della grande occasione

Dalla sua prima pubblicazione nel 1940 il capolavoro di Dino Buzzati ha stimolato discussioni e riflessioni, resistendo allo scorrere del tempo meglio di quanto abbia fatto la vita del protagonista Giovanni Drogo, invecchiato nella Fortezza Bastiani, ultimo avamposto del Regno, in attesa di una grande occasione mai realmente arrivata, quasi restando fermo nel corso dei decenni, mentre il mondo fuori ha continuato la sua corsa…

Il Deserto dei Tartari « Probabilmente tutto è nato nella redazione del Corriere della Sera. Dal 1933 al 1939 ci ho lavorato tutte le notti, ed era un lavoro piuttosto pesante e monotono, e i mesi passavano, passavano gli anni e io mi chiedevo se fosse andata avanti sempre così, se le speranze, i sogni inevitabili quando si è giovani, si sarebbero atrofizzati a poco a poco, se la grande occasione sarebbe venuta o no, e intorno a me vedevo uomini, alcuni della mia età, … Read More

via Uskebasi

Lascia un commento

Archiviato in Books

“Spooner” di Pete Dexter

Non è facile crescere in una cittadina della Georgia quando si è orfani di padre e quando il tuo fratellino gemello, morto alla nascita, è il preferito della mamma. La vita di Warren Spooner, che fin da piccolo dimostra un innato talento per il crimine e una straordinaria capacità di cacciarsi nei guai, attraversa diversi decenni di storia americana. Talento del baseball prima di un grave infortunio, poi giornalista, scrittore, marito, tutto senza mai perdere la sua indole autodistruttiva. Unica costante, il rapporto tra Sponner e il suo patrigno Calmer Thorson, altra figura chiave della narrazione, che contrappone la sua serafica tranquillità all’irrequietezza dell’amato figliastro. Questo mese in libreria per le edizioni Einaudi, Spooner è il nuovo ambizioso romanzo di Pete Dexter, l’apprezzato autore di Un affare di famiglia e Il cuore nero di Paris Trout. Avventuroso, rocambolesco, tragico, profondo, assurdo, ma anche divertente al limite della pura ilarità, Spooner ci regala un personaggio memorabile e una storia degna del miglior romanzo americano contemporaneo.

—> Pete Dexter, Spooner, Einaudi (2010) – 503 p., 21 euro

Lascia un commento

Archiviato in Books

On the road. Il «rotolo» del 1951

Già pubblicato in America col titolo On the road. The original scroll, arriva in libreria, edito da Mondadori, il manoscritto originale del romanzo simbolo della beat generation. Scritto interamente nel mese di aprile del 1951 su un unico lungo rotolo, il romanzo di Jack Kerouac venne inizialmente rifiutato dalla casa editrice Viking, che soltanto sei anni dopo lo pubblicò nella versione che fino ad oggi abbiamo conosciuto. Concepito come un unico lungo paragrafo, il manoscritto è una sorta di flusso di coscienza, che si snoda in un tortuoso viaggio non soltanto sulla strada, ma anche nei pensieri più intimi dello scrittore, compresi quelli filtrati nell’edizione rivista e censurata del 1957.

Lascia un commento

Archiviato in Books